06182018Mon
Last updateMon, 18 Jun 2018 4pm

Che cosa è davvero importante per i Millennial?

E’ davvero confermato che i tratti di personalità di coloro che sono nati nell’era delle nuove tecnologie chiamati Millennial oppure App Generation sono davvero diversi nei loro orientamenti al mondo del lavoro ? E’ proprio vero che i Millennial sono tutti “startuppisti” oppure impegnati nel sociale?  Un dato è certo quello che noi sappiamo sui Millennial è basato prevalentemente su dati statistici e troppo poco su analisi di profondità. Un’importante opportunità per indagare a fondo  è fornita dal Progetto Giovani & Impresa  che svolgo in Fondazione Sodalitas. Si tratta di un programma nazionale che accompagna gli studenti di scuole superiori e università? verso il mondo del lavoro, attraverso interventi di formazione, di mentoring e di collaborazioni con le imprese.

Il progetto Giovani & Impresa: incontrare i Millennial

Il lavoro non è certo secondario nelle aspirazioni dei Millennial: tutt’altro! Infatti secondo l’indagine Demos –Coop  svolta nel 2017 il lavoro si trova ai primi posti nella graduatoria d’importanza di ciò che desiderano i Millennial essendo  considerato molto importante dal  68% della popolazione di riferimento (vedi grafico).

Per comprendere il fenomeno è però necessario saperne di più per arrivare a comprendere qual’é il tipo di lavoro, di contratto e d’impegno professionale più desiderato dai giovani d’oggi ovvero dall’app generation.

 

 

L’importanza del lavoro nelle aspirazioni dei Millennial

Per andare a fondo del tema ho pensato di utilizzare, durante una sessione del progetto Giovani & Impresa,  un’esercitazione sullo sviluppo della conoscenza di sé, relativa alla scelta del lavoro, del corso a cui partecipavano i laureandi della classe 1994 (prossimi alla soglia superiore di alcune classificazioni dei Millennial) quindi molto vicini  all’entrata nel mondo del lavoro.

Durante la sessione i  partecipanti debbono scegliere tra varie offerte di lavoro che prevedono il part-time a tempo indeterminato, il lavoro interinale per pochi mesi,, un contratto a termine in un’associazione ONG in paesi sottosviluppati e un contratto di apprendistato nella direzione tecnica in un’azienda multinazionale leader nel campo degli elettrodomestici.

Ecco i risultati della sessione pilota: il dato interessante è che  la netta  maggioranza ha scelto la multinazionale (il 73%), una minoranza (il 21%) la ONG ed una persona soltanto  l’interinale pur essendo i contenuti del lavoro interessanti. Se il primato delle multinazionali  potrebbe risultare scontato più intriganti sono le ragioni alla base della decisione. In altre parole è vero che per i Millennial contano di più i contenuti oppure la stabilità? E’ vero che i Millennial sono tendenzialmente infedeli ossia più interessati agli aspetti intrinseci del lavoro ossia più all’employability che all’employement?

La formazione ed il vedere il mondo al vertice delle motivazioni dei Millennial

Nell’attività della sessione del Progetto Giovani & Impresa l’offerta della multinazionale ai propri giovani prevede un intenso programma di formazione in sintonia con la ricerca “Quattro cose che i giovani italiani cercano nel mondo del lavoro” (Agi Economia, 29.11.2017) che afferma” i giovani italiani non sono particolarmente propensi a cambiare lavoro molto spesso, ma cercano anzi aziende disposte ad accoglierli e farli crescere internamente. Il 47% degli studenti intervistati dichiara infatti di valutare una proposta anche sulla base delle opportunità di carriera che offre.” D’altra parte nella discussione il gruppo ha riconfermato non solo il valore della formazione come strumento di crescita personale e professionale ma anche la  “valenza strumentale” della formazione per fare  carriera. Un secondo fattore che spiega il primato di scelta della multinazionale da parte dei Millennial del progetto Giovani & Impresa é il fatto che lavorare in un’impresa di questo tipo significa anche godere dell’opportunità di viaggiare. Più in particolare anche qui emerge uno dei motivi della ricerca  di AGI_Economia vale a dire  “Se per le generazioni precedenti i viaggi di lavoro erano in molti casi un aspetto necessario, per i Millennial sono un piacere, al punto da influenzare le loro scelte in fatto di carriera. Lo dice il 43% degli intervistati, affermando di valutare un’offerta di lavoro anche sulla base delle opportunità di viaggio che offre.” D’altra parte anche chi ha scelto le ONG come sbocco di lavoro ha sottolineato l’importanza del  viaggiare, associata alla possibilità di sviluppare altre competenze rispetto alle tecniche è anche uno dei principali elementi di decisione. Le persone che hanno fatto questo tipo di scelta hanno sottolineato prevalentemente gli aspetti strutturali, la temporalità dell’esperienza” per poi fare altro”. Non quindi tanto o solo una scelta di valori come altre ricerche sottolineano.

E la retribuzione?

Ma quanto contano nella scelta  le variabili intervenienti  vale a dire fattori apparentemente secondari  fra  cui la distanza da casa al luogo di lavoro?  È interessante notare che entrambi i fattori mantengono un peso ma in prevalenza la retribuzione viene considerata, per così dire, un fattore igienico vale a dire un fattore che ovviamente necessario ma non è in cima alla scala della motivazione dei Millennial.

Cosa scaturisce dalla riflessione

La sessione del progetto Giovani & Impresa costituisce una sorta di specchio su cui vengono riflesse le aspirazioni dei Millennial. Ovviamente  da sola non basta a comprendere quello che sta vivendo un’intera generazione  e bisogna andare ancora molto avanti per capire di più. Si deve  però dire che l’ipotesi di lavoro  che emerge per gli interventi futuri mette in evidenza  che le aspirazioni dei giovani d’oggi non puntano solo sulle ONG vale a dire sul sociale oppure sulle start up così come affermano alcuni luoghi comuni Al contrario il mondo delle grandi multinazionali conserva un suo fascino per quello che tali imprese possono offrire vale a dire formazione in generale e sul modo delle tecnologie in particolare e la possibilità di vivere il proprio ruolo di lavoro nel mondo globale sperimentando produttivamente  culture nazionali differenti.

Giovani & Impresa  in collaborazione con le aziende partecipanti offrirà un range sempre più articolato e mirato di ambienti di riferimento per arrivare a preparare i partecipanti all’ingresso nel mondo del lavoro.

 

Pin It