09232017Sat
Last updateThu, 21 Sep 2017 2pm

Lo spazio è il palcoscenico dell’innovazione

Secondo Harvard Business Review, l'innovazione è oggi l’ingrediente base perché un’azienda possa avere davvero successo. Anche il gigante della consulenza McKinsey dà grande valore all’innovazione dichiarando che la capacità di un'azienda di cambiare è divenuta oggi ed in prospettiva “il motore principale della sua crescita, performance e quotazione”.  Certo l'innovazione è un processo spesso confuso e solitamente non lineare. Tuttavia un’analisi approfondita dei processi innovativi orientata a rilevare le condizioni alla base delle strategie emergenti per il successo non è certo inutile. Ovviamente, la creatività umana è sempre stata e rimane tuttora il fondamento dell'innovazione. Ma il mito dell’inventore solitario che ha un lampo di genio chiuso in una stanza isolata è solo un luogo comune umoristico e comunque un modello di altri tempi.

Oggi si è diffusa una crescente consapevolezza che la vera svolta innovativa costituisce il risultato del lavoro di un gruppo di persone che sviluppano le proprie idee in un intreccio di intuizioni e pensieri collegati fra loro. Insomma alla base della possibilità di innovare c’è il lavoro collaborativo. E’ la collaborazione fra le persone che consente di muoversi all’interno della complessità caotica per raggiungere la limpidezza multiforme di soluzioni brillanti. Per fortuna, “insieme” è proprio il modo in cui la generazione Y preferisce lavorare. D’altra parte oggigiorno il modo pervasivo di intendere il lavoro intellettuale degli “echo boomers” si trasmette anche ai lavoratori delle altre generazioni dando luogo a vantaggi consistenti per le aziende che vogliono competere nel campo dell’innovazione per diventare i leader del settore. Inoltre, come sottolinea John Seely Brown, le culture che producono in modo costante le innovazioni sono caratterizzate non solo da una leadership visionaria e da un impegno organizzativo a pensare fuori dagli schemi ma anche da uno spazio che sostiene e promuove il lavoro di innovazione.  Quindi, venendo al punto: “qual è la giusta tipologia di spazio fisico in grado di facilitare la collaborazione fra le persone, la condivisione delle conoscenze, l’apprendere insieme e costruire delle reti sociali di interazione e di fiducia che risultino cruciali per affrontare le grandi sfide?”.

Osservando da vicino l'innovazione in atto nelle varie organizzazioni, i ricercatori di Steelcase hanno identificato alcuni fattori chiave a proposito del rapporto tra spazio fisico ed innovazione. Lo spazio deve essere concepito come il palcoscenico per l'esperienza complessiva e, come tale, risulta importante secondo prospettive differenti: sostenere i processi di business, influenzare positivamente la cultura, adattarsi pienamente alle tecnologia e agli strumenti di lavoro. Il complesso di tali componenti, se perfettamente integrati, compongono un esperienza di “coinvolgimento” multi-dimensionale che supporta la generazione d’innovazioni di successo.  Solo mettendo a sistema le differenti componenti dello spazio di lavoro, vale a dire, costruendolo in modo appropriato risulta possibile ispirare e facilitare l'innovazione.

Secondo un’analisi condotta da Steelcase e co-sponsorizzata da CoreNet Global che si basa su un sondaggio rivolto a parecchie centinaia di professionisti del settore immobiliare americano e sull’osservazione partecipata dei loro clienti, emerge una tendenza generale che vede nelle organizzazioni – a partire dai leader fino a coinvolgere tutti i dipendenti - l’esigenza di essere  più creativi al lavoro all'insegna del motto “innovare di più e più velocemente”. Più in dettaglio questo studio sull'innovazione ha permesso di identificare concretamente i comportamenti e i processi di innovazione collegandoli all’ambiente fisico di lavoro. La ricerca in questo campo continua: infatti, grazie all’adozione di metodologie provenienti dall’antropologia e da altre scienze sociali, i ricercatori della Steelcase e il team Workspace Futures, in collaborazione con gli architetti, i designer e varie aziende di tutto il mondo, stanno sviluppando nuove conoscenze sulle tipologie di spazi che sono efficaci per supportare e incrementare le interazioni importanti, promuovere la collaborazione e stimolare l’innovazione.

I risultati della ricerca Steelcase /CoreNet Global provano che i processi di innovazione risultano essere messi in pratica all'interno della maggior parte delle organizzazioni coinvolte. Solo il 9% degli intervistati ha dichiarato che l’innovazione non era affatto importante, o era poco importante, per la propria organizzazione. Per la maggior parte di loro (82%), invece, la strategia di business è strettamente legata all'innovazione. Più della metà degli intervistati (55%) ha dichiarato che spesso le loro aziende raggruppano persone con diversi background per lavorare su progetti innovativi. Una grande maggioranza di queste organizzazioni (85%), inoltre, collabora con consulenti o esperti esterni per incrementare i processi di innovazione - solitamente per progetti occasionali (67%) piuttosto che per progetti più continuativi - e due terzi di loro hanno rapporti continuativi nel tempo con partner esterni. I risultati dell'indagine dimostrano, tuttavia, che le strategie a sostegno del lavoro, forse, non vanno di pari passo con i processi e le ambizioni di innovazione all’interno delle organizzazioni. In particolare, il 75% afferma che la responsabilità per l'innovazione è diffusa in tutta l’organizzazione e non risiede all'interno di un unico team o in uno specifico reparto, e il 60% afferma che il processo di lavoro all’interno delle loro organizzazioni è più collaborativo che individuale.

Alla domanda chiave se la loro organizzazione dispone di spazi che supportano il processo di innovazione o di team specificatamente dedicati a progetti di innovazione, il 69% ha risposto affermativamente. Eppure, il 65% ha dichiarato che in genere il lay-out è funzionale più al lavoro individuale piuttosto che a quello collaborativo, rivelando una discrepanza tra i buoni propositi e la realtà concreta, oppure percezioni sbagliate su quale tipologia di spazi effettivamente possa supportare l'innovazione. Uno spazio di lavoro individuale non può supportare l'innovazione agevolmente, così come non lo può fare una sala conferenze tradizionale. Essendo l'innovazione così importante per la strategia e il successo organizzativo, fornire i giusti spazi per supportarla può aprire nuove possibilità spingendo sia i processi che le persone verso innovazioni più rapide e di rilievo.

Pin It